E’ stata una domenica a ritmo con la natura, una calda giornata quella del 28 giugno 2020 che ha visto l’operosità ed il desiderio di fare rete per il miglioramento e la scoperta del territorio silano.

Il Comitato di Catanzaro UISP, sport per tutti, l’Associazione Ri-scopriamo la Sila erano stati ospiti della puntata del 6 giugno su DB Radio durante il DB Day di Alessia Papaluca e Cosimo Simonetta, per un focus sul turismo etico in Sila.

DB Radio che si è più volta occupata di Turismo, durante le settimane di lockdown, ha visto nascere in puntata l’idea di una giornata di attività motorie aperte a tutti: l’escursione per i sentieri dei villaggi della Sila Piccola è l’occasione per prendere coscienza dei tanti rifiuti disseminati nell’ambiente.

Ecco quindi che l’iniziativa, promossa e organizzata dalle associazioni unite per l’ambiente, ha coniato l’hashtag #SILAmiproteggila da cui, ha anche preso il nome la domenica di plogging svolta il 28 giugno.

Felice Izzi per UISP e Andrea Mastrangelo per Ri-scopriamo la Sila, con il supporto di Calabriando e della redazione di DB Radio, hanno accompagnato un gruppo di escursionisti per sentieri all’interno della Riserva Naturale Biogenetica “Poverella – Villaggio Mancuso” sino al fiume Simmerino, tra gli esemplari di ontano nero e salice che celano i resti del mulino ad acqua.

«Un tempo quel mulino era necessario per lavorava il grano e la segale, fondamentali alla sopravvivenza per gli abitanti montani del passato» con il supporto e la guida della UISP, durante il percorso lungo circa sei chilometri, ha inciso in modo significativo sull’esperienza dei partecipanti la scoperta di piante e frutti spontanei, come fragoline e funghi porcini.

«Insieme per ripulire i sentieri dai rifiuti e al fine di sensibilizzare al rispetto dell’ambiente» Izzi, parlando dell’attività di plogging, ha chiarito come la semplice passeggiata alla riscoperta della montagna calabrese può fare la differenza. «Abbiamo sentieri e angoli di questa montagna tutti da scoprire e gran parte dei cittadini ne conoscono meno della metà» ha spiegato Mastrangelo, che durante il percorso ha invitato a provare l’esperienza di abbracciare gli alti esemplari di Pino Laricio calabrese soprattutto nei momenti in cui si desidererebbe un abbraccio «è come stringere un gigante buono».

Il viaggio per sentieri, compiuto nel rispetto delle linee guida Covid 19, è partito da Villaggio Cutura ed è terminato innanzi al Grande Albergo delle Fate, il monumento storico di pregievole fattura, ancora oggi un elemento rappresentativo dell’ingegno imprenditoriale dell’ingegnere Mancuso, fondatore dell’omonimo villaggio montano.

Le porte dell’albergo, costruito negli anni ’30 del ‘900, sono state aperte dalla Pro Loco del comune di Taverna per una visita guidata tra le stanze finemente decorate e allestite per ospitare personalità di ogni elevatura: è possibile accedere alla stanza papale, che avrebbe dovuto ospitare il Santo Padre che però non giunse mai nella struttura.

Diede però ristoro a star del cinema e dello spettacolo come Sophia Loren, Silvana Mangano e Amedeo Nazzari quando nella zona venne girato il film “Il lupo della Sila” (1949). Alloggiò Vittorio Gassman, Giovanna Ralli, Gigi Proietti e Oreste Lionello, ma indubbiamente per rivedere la struttura nel suo momento di massimo splendore, basta guardare “La ballata dei mariti”, con Aroldo Tieri e Marisa del Frate, quando l’albergo si trasformò in un set cinematografico.

Al termine della giornata, i rifiuti recuperati, rispettando la raccolta differenziata, sono stati pochi e gettati negli appositi contenitori del comune di Taverna, «è il miglior risultato ottenuto, in iniziative precedenti abbiamo recuperato tonnellate di rifiuti» ha chiarito Izzi.

Se la minore incidenza umana sull’ambiente è simbolo di un’acquisita consapevolezza o della lunga assenza dei mesi precedenti dovuta al lockdown, non è dato saperlo, ma è certo che non sarà la prima operazione che vedrà DB Radio collaborare con le realtà del territorio.

di Alessia Papaluca

Partner dell’evento: 

  • Ap Film Ottica – Via Lungomare 63, 88100 Catanzaro (q.re Lido)
  • American Hero – Via Progresso, 14, 88100 Catanzaro (q.re Lido)