Esordio vincente per il Catanzaro. I giallorossi di mister Calabro hanno sconfitto per 3-1 la Virtus Francavilla nella prima giornata di campionato di Serie C Girone C. La doppietta dell’ex Vazquez al 10’ ed al 60’ è stata intervallata dal momentaneo pareggio su rigore di Maiorino al 53’, concesso per fallo di mano di Carlini. Il definitivo 3-1 lo ha realizzato Vandeputte al 79’. Primi 3 punti per l’US.

315 giorni dopo torna il pubblico al “Ceravolo”

4 su 4 le prime giornate vinte dal Catanzaro in casa nell’era di Floriano Noto. Prima della Virtus Francavilla erano state sconfitte Casertana (2-1 nel 2017), Potenza (1-0 nel 2018) e Teramo (2-1 nel 2019).

5 le vittorie casalinghe contro la Virtus Francavilla tra campionato, Coppa Italia e Coppa Italia di Serie C.

2 i calciatori andati a segno contro i pugliesi: Vazquez e Vandeputte.

3 i giocatori ammoniti del Catanzaro: Martinelli, Fazio e Vandeputte.

16 gli uomini utilizzati da mister Calabro nella prima giornata. Il tecnico ha operato tutti e 5 i cambi a disposizione.

1 gol segnato dal Catanzaro nel primo quarto d’ora: non era mai successo al “Ceravolo” con mister Calabro.

2 le reti realizzate nella ripresa nell’ultima mezz’ora, nella ‘zona Catanzaro’ del tecnico pugliese.

1 rigore concesso alla Virtus Francavilla realizzato da Maiorino.

5 gli anni passati dall’ultima sconfitta interna all’esordio per i giallorossi: era il 28 agosto 2016, 0-3 contro il Cosenza.

3121 gli spettatori presenti come dato ufficiale al “Ceravolo” dopo un anno complicato senza pubblico negli stadi per la pandemia da Coronavirus.

315 i giorni passati dall’ultima gara con tifosi presenti allo stadio, seppur in maniera ridotta: era il 18 ottobre 2020 e le Aquile si imposero per 2-1 contro il Foggia con gol di Evacuo e Carlini.

22 le gare senza giocare tra campionato e playoff per Branduani partito titolare nella scorsa stagione ma perse il posto in favore di Di Gennaro dopo essere risultato positivo al Covid. Il portiere è ritornato a difendere i pali delle Aquile.

89 giorni dopo la cocente eliminazione per mano dell’Albinoleffe, il Catanzaro è tornato a giocare al “Ceravolo”.