Il mondo dello spettacolo al centro del DB Social del 20 novembre condotto da Federica Falbo e Cosimo Simonetta. Gli ospiti che si sono avvicendati in uno dei programmi di punta di DB Radio sono stati Fabiana Ansaldi, Carlo Rizioli e Lorena Rita Alessandrini. In chiusura spazio, anche, a Claudio Cordova, fondatore e direttore de “ildispaccio.it” per commentare l’arresto del presidente del Consiglio regionale Calabria Domenico Tallini.

FABIANA ANSALDI: “UN ONORE ESSERE L’UNICA CALABRESE TRA LE 40 FINALISTE DI MISS UNIVERSE ITALY”

20 anni, di Sellia Marina, Fabiana Ansaldi è l’unica calabrese presente tra le 40 finaliste di Miss Universe Italy. “Per me è un onore” ha affermato ai conduttori del DB Social.

<<È iniziato tutto per divertimento all’età di 16 anni, facendo da modella per un hairstylist e da lì mi hanno iniziato a chiamare diversi fotografi e agenzie per lavorare>>.

Fabiana è anche una studente di Medicina.<<E’ difficile far conciliare mondi così diversi. Sono abbastanza organizzata per gestire entrambe le passioni. Ringrazio la mia famiglia ed il mio fidanzato per sostenermi>>.

Quando si parla di progetti futuri, la bella 20enne ha le idee abbastanza chiare. <<Tra i sogni vi è quello di conseguire la Laurea in Medicina e Chirurgia per poi specializzarmi in Pediatria ma allo stesso tempo vorrei continuare la mia carriera nel mondo della moda. Mi aspetto tante soddisfazioni >>.

Infine, Fabiana – che ha sottolineato di non ispirarsi a nessuno – ha voluto mandare un messaggio riguardo al difficile periodo che l’Italia, sta passando dovuto alla Pandemia. <<Sono molto dispiaciuta della situazione. Incrociamo le dita e speriamo che questo periodo finisca al più presto possibile>>.

CARLO RIZIOLI: “FEDERICA LA ROCCA SARA’ UN’ARTISTA”

Ospite di Federica Falbo e Cosimo Simonetta anche Carlo Rizioli, autore. musicista italiano e manager di Federica La Rocca, ragazza siciliana 21 anni che ha è riuscita ad approdare al talent “Amici” condotto da Maria De Filippi.

<<Il nostro rapporto professionale nasce da un’audizione fatta all’Accademia di San Cataldo mentre ascoltavo musicisti emergenti. Lei era molto timida, una guerriera gentile. C’è stato qualcosa che mi ha colpito da subito. Abbiamo scelto di cominciare questo percorso che si è svolto inizialmente proprio durante il lockdown>>.

Federica ha colpito quasi tutti. Solo Anna Pettinelli l’ha “accusata” di aver peccato per scarsa personalità. <<E’ soggettiva. ci sono artisti che spaccano le chitarre e altri che sono fermi. Parliamo di una ragazza che a 21 anni si è ritrovata a Canale 5. Quando ho sentito che c’è Arisa tra i giudici sono stato molto contento>>, ha detto Rizioli.

Dove potrebbe arrivare Federica? <<E’’ ancora prematuro parlarne. Lei è molto particolare e sarà un’artista. Ha lavorato tutti i giorni per entrare ad Amici>>.

Come sarà il futuro della cantante? Rizioli ha risposto così: <<Non si sa perché cambia tutto da un momento all’altro. Tutti facciamo il nostro ruolo. Ci sono infinite strategie ma dipende quotidianamente da quanto accade ad Amici>>.

LORENA RITA ALESSANDRINI: “PERIODO CHE DEVE SERVIRE AD APPREZZARE SULLE COSE IMPORTANTI DELLA VITA”

Su Bom Channel, canale 68 del Digitale Terrestre, andrà in onda questa sera 20 novembre alle 21:30 ed in replica martedì 24 novembre, il lungometraggio “Il Saggio”. un racconto di 60 minuti sul significato profondo della quarantena. Un progetto realizzato dal giovane regista torinese Ivan Pascal Sella. Nel video è presente Lorena Rita Alessandrini, giovane arbitro dell’Associazione Italiana Arbitri, Sezione di Catanzaro, nonché praticante avvocato e criminologa.

 <<Sono  emozionata perché per me questa è una novità. Non avrei mai pensato che a 30 anni  – ha affermato Lorena – potessi cimentarmi in una cosa lontana dai miei studi. Sono laureata in Giurisprudenza e sono un avvocato praticante. Questa opportunità mi ha fatto riflettere molto. Per quanto possa essere un periodo brutto può servirci a riflettere sulle cose più importanti della vita. Io ho perso da pochi giorni un nonno e magari me lo sarei potuto godere di più. Non tutto il male viene per nuocere. Quello che si vedrà stasera sarà una serie di testimonianze anche di personaggi famosi come Cristina Chiabotto o Franco Neri>>.

La Alessandrini ha raccontato di come ha stato girato il lungometraggio. <<Ognuno di noi ha fatto un  video banalissimo  per far trapelare le nostre emozioni e le abbiamo girate al regista che è riuscito in una impresa. Ha dovuto fare selezioni e vale la pena guardarlo>>.

Ma come è si sono incontrati il regista torinese e Lorena? <<Noi ci siamo incrociati sui social. Io sono un arbitro di calcio e lui ha un trascorso come direttore di gara. Questa passione comune ci ha fatto ritrovare. Lui ha voluto inserire la mia testimonianza e sotto il mio nome ci sarà proprio la dicitura arbitro di calcio. Sono fiera di rappresentare la mia città che porto nel cuore ma la sezione arbitri di Catanzaro>>.

Non è stato facile diventare un direttore di gara di calcio. Lorena, tra l’altro, voleva essere anche una calciatrice. <<Siamo 21 donne arbitro. Credo che sia un traguardo importante perché ricordo le prime esperienze e non era semplice visto lo scetticismo che io avevo anche in famiglia. Io ne ho sentiti molti epiteti e la cosa più brutta è udirli proprio da donne. Questo nasce da una mentalità di noi donne sbagliata>>

A chiudere il DB Social, Claudio Cordova, fondatore e direttore de ildispaccio.it, con il quale si è commentato l’arresto di, ieri 19 novembre, del presidente del Consiglio regionale Calabria Domenico Tallini

<<Mi auguro che non sia un fenomeno passeggero dovuto ai disastri della sanità e ai personaggi un po’ tragicomici che si sono succeduti. Dobbiamo essere anche noi stampa bravi a far capire quanto sia centrale nel panorama nazionale la Calabria. Gli affari dei Grande Aracri sono delocalizzate ma tutto parte da qui>>.

Un commento di Cordova anche sulle recenti dichiarazioni dell’esponente politico del Movimento 5 Stelle, Nicola Morra in riferimento ad una Calabria irrecuperabile ed al fatto che della malattia di Jole Santelli ne fossero a conoscenza tutti. <<Credo che le dichiarazioni di Morra vanno scisse. La parte relativa alla Santelli è da condannare. Il cittadino, indubbiamente, dovrebbe usare meglio l’arma che ha sua disposizione, ovvero il voto>>.