La prima trasferta del 2021 e ultima giornata del girone d’andata della stagione 2020/2021 è terminata con un pareggio per il Catanzaro. A Monopoli i giallorossi non sono andati oltre l’1-1 salvati da un autogol al 90’ di Piccinni con un colpo di testa su cross di Contessa dalla sinistra. I padroni di casa avevano siglato il vantaggio con Soleri al 55’ ed hanno fallito un calcio di rigore al 79’ con Bunino; bravissimo nell’occasione Di Gennaro a respingere il tiro dell’attaccante. Le Aquile si sono portate a quota 28 in classifica con 40 minuti circa da recuperare ancora contro la Viterbese. Ospite di NetClub del 18 gennaio, nel programma di DB Radio condotto dal direttore Matteo Pirritano e Francesco Panza è stato il direttore sportivo dell’US, Massimo Cerri.

Massimo Cerri: “Ufficialità Porcino in giornata”

Questo il punto di vista del ds sulla gara di ieri dei giallorossi “Io ho rivisto la partita al computer per cercare di capire i dettagli. Noi per 25-30 minuti abbiamo avuto il comando delle operazioni cercando di sfruttare gli attaccanti ma siamo stati poco incisivi. Il Monopoli ha chiuso tutti gli spazi e non ci dava la profondità. Abbiamo creato 4-5 situazioni ma ci aspettavamo qualcosa in più. Nel secondo tempo quando abbiamo preso la frustata del gol abbiamo reagito, prima con i singoli poi il mister ha effettuato dei cambi passando al 4-4-2 e dando peso in attacco. Abbiamo avuto una reazione veemente con il loro portiere che ha fatto due parate importanti. Loro potevano chiudere la gara con il calcio di rigore ma il pari è meritato. Fare punti a Monopoli con la squadra loro rifatta sarà difficile per tutti”.

Le Aquile sono prossime ad effettuare un’operazione in entrata di mercato. “In giornata dovrebbe arrivare l’ufficialità per Porcino. Il mister valuta di domenica in domenica la disposizione tattica degli avversari. Mette in campo i giocatori più in forma. Qualche calciatore in più permette di cambiare la partita e modulo. La gara con il Teramo è stata la più bella giocata in casa. Vorremmo avere sempre quell’atteggiamento”.

Il direttore sportivo si è espresso sul tecnico Calabro. “Le critiche mosse all’allenatore sono ingenerose. Stiamo facendo risultati utili. Abbiamo perso con Ternana e Bari. Capisco i tifosi, il pubblico del Catanzaro che vuole la Serie B ma mi sembrano esagerate, alle volte, le critiche. In campo ci sono anche gli avversari”.

Il ds del Catanzaro: “Arrivare allo scontro diretto con il Bari per accorciare”

Ancora sul calciomercato Cerri ha affermato sollecitato da Matteo Pirritano e Francesco Panza. <<Se si può trovare un attaccante giovane che può stare a Catanzaro 2-3 stagioni lo valuteremo. Pandolfi sta stupendo tutti però ha sempre alternato buone prestazioni a periodi di annebbiamento. Quest’anno si sta consacrando. Bisognerebbe cercare un Pandolfi più giovane.

Furina è un ragazzo con una buona struttura fisica e potrebbe giocare con i grandi. Il Napoli lo voleva per la Primavera 2 e abbiamo, ben volentieri, cominciato questo rapporto di collaborazione. Furina ha delle potenzialità e a Napoli potrà affinarle. La Casertana fa fatica a privarsi di Cuppone perché lo deve sostituire. Ha fatto 6 gol e lo stiamo attenzionando. Tutti i calciatori che abbiamo servono alla causa del Catanzaro>>.  

Un vice-Carlini? “Siamo coperti, con Baldassin o Di Massimo. Abbiamo soluzioni sufficienti”.

Massimo Cerri si è espresso sui traguardi dei giallorossi. “Ci sono obiettivi a breve e a medio-lungo. Vogliamo raggiungere più punti possibili. Lavoreremo per portare a casa 6 punti tra Potenza e Viterbese. A medio-termine arrivare allo scontro diretto con il Bari per accorciare le distanze. A lungo migliorare la squadra per arrivare bene ai playoff”.