Sellia Marina torna ad essere teatro di sport, musica e beneficenza: l’associazione “Sergio Mirante” continua a tener vivo il ricordo di un ragazzo eccezionale, dipingendo un sorriso sul volto di chi lo ha amato. Novità di quest’anno la collaborazione, tra gli altri, del Catanzaro Calcio.

 

Esistono storie da scrivere, da raccontare negli anni e tramandare alle generazioni. L’inchiostro, talvolta, non regge il confronto né il ritmo con le parole, di gran lunga maggiori alle pagine che la vita ci concede. Molte volte vi sono capitoli interrotti così, bruscamente, senza concedere la possibilità di avere un epilogo, il “lieto fine” delle fiabe. Perché il “vissero felici e contenti” non sempre chiude l’ultima pagina, l’ultima riga. Accade che la vita del protagonista venga strappata in maniera cruda e imprevedibile a chi lo ha amato. Trovare un lieto fine è impossibile, ogni cosa perde di significato, ed è così che il tempo scorre inesorabile, senza percepire il calore del sole o il profumo dei fiori. Chi resta esiste, ma non vive più. I ragazzi dell’associazione “Sergio Mirante” riescono, tutti i giorni, nell’impresa di regalare sorrisi, calore, presenza, di continuare a scrivere pagine di vita, alla ricerca di non del lieto fine, ma di un nuovo inizio. Perché il dolore non andrà via, il vuoto è impossibile da colmare, ma bisogna trovare la forza di andare avanti e vivere nel nome di chi manca. Andare avanti facendosi “portatori di buon umore”, provando a dipingere sorrisi su volti spenti. Perché la vita può e deve continuare nel ricordo di Sergio, architetto, nuotatore professionista, figura istrionica che eccelleva in tutto ciò in cui si lanciava, dallo sport alla musica, ma ancor prima, eccelleva da uomo. Oggi, a meno di due anni dalla sua morte, Sergio continua a dare un senso all’esistenza degli altri che, in suo onore, portano avanti le iniziative dell’associazione a lui intitolata, a cui la redazione di DB Radio prende parte con affetto, non solo per dovere di cronaca, come durante l’edizione 2020. Il 31 luglio è data da cerchiare col pennarello rosso, perché la costa ionica calabrese, nello specifico il Lungomare Jonio di Sellia Marina, perla del mare catanzarese, diventa teatro di una manifestazione giunta alla seconda edizione, tra sport, cultura e beneficenza.

Si terrà domani, sabato 31, “Il compleanno di Sergio”: con il patrocinio del Comune di Sellia Marina, dalle 16 fino a tarda serata, si farà festa come Sergio avrebbe voluto ed è per questo che il presidente, il papà Patrizio ed il vicepresidente, Giuseppe Giampà, sostenuti dai membri dell’associazione, hanno realizzato per il secondo anno consecutivo l’iniziativa volta a creare aggregazione. In contemporanea tornei di beach soccer, beach volley, gare di crossfit, windsurf e poi taekwondo e boxe e tanto altro ancora, vivacizzeranno il pomeriggio di Sellia: non solo un memorial, ma un evento che arriverà ad essere tra i più attesi del territorio, vista l’apertura a quasi tutte le discipline sportive e non solo. Ad impreziosire il tutto (che si svolgerà nel pieno rispetto delle normative anti-covi), l’intrattenimento per i più piccoli offerto dai trampolieri Teuccio e Simino ed il concerto della cover band “Manna&Rino”, tributo ad Alessandro Mannarino e Rino Gaetano dalle 21.30.

“Organizzare qualcosa per Sergio, tenerne vivo il ricordo, mi dà sollievo, è una medicina per le ferite”, osserva il vicepresidente Giuseppe Giampà. “Il nostro è un elogio alle caratteristiche di Sergio, ‘portatore sano di buon umore’, il migliore nello sport ma anche un ‘cabarettista’ mattatore delle nostre serate, un personaggio poliedrico che riusciva a coinvolgere tutti – dice -. Ecco, noi vogliamo coinvolgere più associazioni e realtà possibili, pur diverse tra loro, come è stato fatto, ad esempio, con il team degli InSuperAbili Rest Academy di Catanzaro nello scambio di doni, lo scorso Natale o in altre circostanze. L’obiettivo è crescere insieme, fare rete e cooperare con chi è impegnato nel sociale e non solo in ambito locale”. Oltre alla collaborazione, tra le altri, delle associazioni “Catanzaro Village” e “Visi Sorridenti”, per l’associazione “Sergio Mirante” è motivo d’orgoglio la sensibilità dell’US Catanzaro 1929: “Il Catanzaro Calcio ci ha dato una mano quest’anno, regalandoci due maglie ufficiali da mettere all’asta, i cui proventi verranno ridistribuiti in iniziative solidali – annuncia Giampà -. Per questo ringrazio il social media manager dell’US, Cristiano Politini ed il direttore generale Diego Foresti per essersi prodigati da subito e nel coinvolgere anche la squadra”. Bellissima, infatti, l’immagine che immortala il gruppo, in ritiro a Moccone, sfoggiare la maglia dell’associazione.

Fanno riflettere le parole di Patrizio Mirante, padre di Sergio: “Nulla sarebbe possibile senza l’aiuto degli amici – puntualizza il presidente dell’associazione -. Questa è una manifestazione che ricorda esattamente Sergio, per come era caratterialmente. Gli somiglia! Abbraccia tutti gli sport e regala divertimento e solidarietà. La nostra volontà è migliorarci ogni anno e già quest’anno è stato mosso un altro passo in avanti, grazie alla collaborazione anche del Catanzaro Calcio, di cui siamo fieri”. Poi, un ricordo commosso di un figlio ingiustamente portato via, all’età di trent’anni: “Sergio ci guarda con orgoglio, sarà contento perché lui era proprio così e sta a noi portare avanti il suo spirito, anche se a volte rischiamo di farci sopraffare dalla malinconia, dalla tristezza. È difficile, ma vogliamo dare allegria, per lui”.

E sempre nel ricordo di Sergio, la duegiorni che si terrà ad agosto, precisamente nei giorni 21 e 22, con la seconda edizione del “Trofeo Sergio Mirante”, una gara di nuoto suddivisa per amatori e professionisti.