In esclusiva ai microfoni di DB Radio, all’interno del DB Sport XXL condotto da Francesco Allevato e Maurizio Ceravolo, è intervenuto Marco Crespi. Il CT della nazionale femminile svedese di basket ha parlato del momentaneo stop dei playoffs NBA per via del caso Jacob Blake.

UNA SCELTA FORTE FERMARE I PLAYOFF

Dopo un periodo di sofferenza per lo sport, per via della pandemia da Covid-19, fermarsi era difficile ma, come detto dallo stesso Crespi, è stata “una scelta forte per mandare un messaggio”. Ciò perché, chi segue l’NBA, uno degli sport più popolari al mondo, riesca a comprendere che atti del genere non si devono più verificare.

SI DEVE TORNARE IN CAMPO PER ESSERE REALMENTE INCISIVI

Il telecronista dei playoff per Sky Sport, stimolato sul tema, ha evidenziato come sia “importante tornare in campo per poter sensibilizzare chiunque”. Perciò, se veramente si vuole che la protesta porti i frutti sperati, è necessario ritornare a giocare. Soprattutto perché, dopo gli sforzi fatti per mettere su una competizione così importante all’interno della bolla di Orlando, fermarsi definitivamente sarebbe una sconfitta per tutto il movimento.


Foto copertina: adnkronos.com

Maurizio Ceravolo